I vantaggi di un’esperienza app rispetto all’utilizzo di Internet mobile

Condividi su linkedin
Condividi su twitter

La tecnologia ci ha fornito una potente arma di conoscenza e socializzazione che cambia continuamente il nostro rapporto con il mondo. Ci riferiamo alla rivoluzione degli smartphone, una rivoluzione che sarebbe difficile da capire senza lo sviluppo di un mercato totalmente parallelo: quello delle applicazioni mobili (app).

Tuttavia, nonostante sia di vitale importanza, comprendere la differenza tra app e siti web per dispositivi mobili (ovvero siti web adattati agli schermi di cellulari e tablet) non è sempre così scontato. Quindi, perché scaricare un’app quando si può accedere direttamente alle informazioni tramite l’URL?

Ovviamente, uno dei fattori determinanti nel decidere di scaricare un’applicazione è il suo utilizzo. E in tal senso, l’utilizzo è determinato, tra l’altro, dal grado di interazione con gli altri utenti consentito dall’app. Quindi, non c’è da stupirsi se Facebook, Whatsapp, Snapchat, Instagram e Messenger (per citare quelle più popolari), sono tra le 10 applicazioni gratuite più scaricate nell’ultimo decennio (2010-2019).

Un’esperienza interamente digitale, contactless e senza necessità di usare contanti

Conseguentemente alle nuove dinamiche post COVID, una volta tornati sulle piste da sci, offrire un’esperienza interamente digitale, in cui la possibilità di venire in contatto con altri clienti o elementi fisici è ridotta al minimo, non sarà più una comodità com’è stato finora ma sarà anche uno degli aspetti maggiormente rafforzati per favorire la protezione di clienti e dipendenti. È inoltre possibile ora pagare direttamente con il proprio dispositivo mobile senza l’uso di carte di credito, il che significa che eliminare l’uso dei contanti può essere possibile anche solo attraverso l’uso dei dispositivi mobili.

Un altro possibile fattore di differenziazione è lo scopo. Mentre i siti web sono focalizzati maggiormente sulla promozione di eventi o sul desiderio di comunicare con un vasto pubblico (approccio quantitativo), le applicazioni sono in grado di raggiungere un target specifico (approccio qualitativo).

Grazie alla localizzazione, inoltre, l’app consente di orientarsi facilmente e di trovare i servizi o i locali di cui si ha bisogno.

Il terzo aspetto da prendere in considerazione è la tendenza nella modalità di accesso a Internet. Secondo alcuni studi, oltre il 60% degli utenti accede a Internet attraverso un dispositivo mobile, che ha un tasso di ritenzione relativamente superiore a quello di Internet. Questa percentuale è in continua crescita grazie ai progressi tecnologici dello smartphone, che, come indicato precedentemente, sono legati allo sviluppo e al miglioramento delle applicazioni. Inoltre, molte applicazioni offrono gran parte dei propri servizi senza la necessità di una connessione Internet, mentre questo non è possibile per un sito web.

Di seguito, riportiamo un riassunto esaustivo:

Le app sono i più grandi punti vendita del XXI secolo

Nel corso del XIX e del XX secolo, tutte le tecniche di marketing sono state messe in pratica nei negozi fisici. Ciò ha portato alla nascita della vetrinistica, ovvero, l’arte di esporre i prodotti per promuovere le vendite. Con la rivoluzione di Internet, almeno inizialmente, queste tecniche sono state sperimentate nei siti web. Tuttavia, con la rivoluzione della telefonia mobile, le applicazioni hanno superato la concorrenza diventando il principale strumento di vendita online grazie alla propria capacità di fidelizzare i clienti.

Ciò significa che, grazie ai dati memorizzati dalle applicazioni, qualsiasi impresa potrebbe definire il proprio mercato di riferimento. Proprio per questo motivo, le app possono essere considerate i futuri punti vendita del XXI secolo. Nel settore degli sport invernali, ad esempio, integrare punti vendita online nelle applicazioni delle stazioni sciistiche è abbastanza semplice e permette di prendere due piccioni con una fava. Da un lato, i negozi al dettaglio dispongono di un ulteriore strumento per promuovere le vendite. D’altro, il pubblico può accedere rapidamente e facilmente alle informazioni sui prodotti di proprio interesse. Cosa chiedere di più?

 

Utilizzo dei dati

Uno dei più importanti vantaggi comparati è il fatto che le app consentono la geolocalizzazione degli utenti, in grado di generare un database estremamente prezioso. Per questo motivo, un cliente specifico, ad esempio una stazione sciistica, può consigliare agli utenti eventi, ristoranti o attività commerciali nelle vicinanze, e persino avvertirli, tra le altre cose, di eventuali incidenti sulle piste. 

Notifiche push

Un’altra notevole differenza consiste nel fatto che le app possono creare e inviare notifiche push, che consentono una comunicazione diretta, in tempo reale e non intrusiva con l’utente. In altre parole, l’utente non ha bisogno di aprire l’applicazione per ricevere una notifica che potrebbe essere di vitale importanza, come, ad esempio, un improvviso cambiamento del tempo.

Acceso offline

Questo concetto non ha bisogno di molte spiegazioni. A differenza della navigazione su Internet, gli utenti possono interagire con molte delle funzionalità dell’applicazione senza doversi connettere a Internet. A tal proposito, l’applicazione è in grado di memorizzare automaticamente le informazioni ottenute dall’ultimo punto di accesso alla rete dell’utente e di recuperarle successivamente, anche quando è offline.

Click

Un solo click separa l’utente dalle informazioni. Questo fattore migliora notevolmente l’esperienza e la soddisfazione dell’utente. Caricare un sito web per dispositivi mobili, invece, a volte può richiedere molto più tempo. Come già sottolineato in precedenza, avere una connessione Internet adeguata in montagna può essere estremamente difficile. Con un’app, l’interazione è istantanea.

Il contributo di Skitude per il settore

Nel 2012 abbiamo deciso di connettere sciatori e amanti della montagna tramite Skitude, una App mobile specificatamente pensate per questo tipo di utenza, fornendo così degli strumenti utili per la massimizzazione la user experience durante le visite nei resort sciistici. Ed allo stesso tempo,realizzato delle App personalizzate per le singole società per connettere i comprensori con i propri clienti.

Nel corso delle stagioni abbiamo notato che in molte stazioni queste applicazioni sono diventate uno dei canali principali di promozione e comunicazione, e da più di tre stagioni le App che sviluppiamo sono predisposte per la vendita e la ricarica In-App degli Skipass agevolando così l’accesso diretto alle piste, interamente conctacless. 

Maggiori informazioni disponibili sul sito http://www.skitudeservices.com